Muore all’ospedale Vibo Valentia durante l’intubazione

Eva Ruscio, una studentessa di 16 anni di Capistrano, è deceduta il 5 dicembre 2007 all’ospedale di Vibo Valentia durante l’intubazione.

Si stava sottoponendo ad un intervento di tracheotomia d’urgenza per via percutanea in sala operatoria.

Trachea lacerata e anestesia
La lacerazione della trachea sotto anestesia può provocare episodi di malasanità

La ragazza era giunta in ospedale il 3 dicembre ed era stata sottoposta ad una terapia antibiotica poiché avvertiva dei dolori al torace e respirava male.

Dopo essere stata sottoposta ad ossigenoterapia, la situazione sembrava migliorata, ma poi le condizioni di salute della studentessa si sono aggravate.

Per questo motivo, era stata predisposta l’intubazione e la tracheotomia d’urgenza che, però, si è rivelata difficile per la presenza dell’ascesso e di un edema, fino all’arresto cardiaco.

Il padre della ragazza accusa di negligenza i medici che, a suo dire, non avrebbero fatto alcun accertamento per capire i motivi dell’infezione che aveva colpito la ragazza alla tonsille.

La Procura di Vibo Valentia ha aperto un’inchiesta e ha disposto il sequestro della sala operatoria dell’ospedale di Vibo Valentia in cui è avvenuto il decesso della ragazza.

 

Errore Medico Sanitario © RIPRODUZIONE RISERVATA

Geotag: CapistranoVibo ValentiaCalabria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...