Risarcimento di 90.000 euro per la morte a causa di diagnosi errata

Era giunto al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore il pomeriggio del 4 maggio 2013, poiché accusava da qualche giorno un forte dolore alla schiena.

Ma il giorno seguente, Antonio Del Prete, un operaio di 48 anni sposato e padre di due figli, è morto a seguito di uno choc emorragico con conseguente stato di peritonite in fase avanzata.

risarcimento-danni-malasanita-morte-errore-medico
Risarcimento economico del danno medico

La negligenza del dottor Raffaele Palladino, un professionista di 63 anni, nell’indagare le cause di quei sintomi, ha causato la morte del paziente. La visita, evidentemente, era stata fatta con troppa sufficienza, con una diagnosi errata che ha causato un errore medico.

Una grave emorragia interna era stata scambiata dal medico per una lombosciatalgia e curata con un antidolorifico. Nel dimettere il paziente, inoltre, il medico suggeriva una visita ortopedica.

Una sentenza del Tribunale di Napoli ha condannato il dottor Palladino ad un anno e quattro mesi (con pena sospesa) e ha ritenuto l’Asl Napoli 2 Nord responsabile in solido con il medico.

Il danno economico da risarcire alla moglie e ai due figli è stato quantificato in 30.000 euro ciascuno, con una sentenza che certamente non restituisce Antonio Del Prete alla famiglia, ma rende giustizia ai familiari che sono rimasti vittima di malasanità.

 

Errore Medico Sanitario © RIPRODUZIONE RISERVATA

Geotag: Frattamaggiore, Napoli, Campania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...