Muore a Palermo dopo un’operazione alla mano fratturata

Un ragazzo di Palermo di 24 anni, calciatore della Procidina, una squadra di calcio di seconda categoria, è morto nel febbraio 2008 dopo un’operazione per una frattura alla mano.

L’operazione è stata eseguita nonostante gli esami del sangue riportassero un valore altissimo di globuli bianchi e nessun medico aveva allertato il paziente.

Muore dopo un'operazione alla mano fratturata
Ragazzo di Palermo muore dopo un’operazione alla mano fratturata

I medici prescrivono un antibiotico senza richiedere una visita ematologica e procedono ugualmente all’operazione, senza accorgersi che il giovane è affetto dalla leucemia mieloide.

Tale forma di leucemia, se diagnosticata in tempo, non è letale e può essere risolta con un trapianto di midollo, per cui il giovane calciatore poteva salvarsi.

Il dottor Nicola Galvano, ortopedico del Policlinico, era stato rinviato a giudizio con l’accusa di omicidio colposo.

Per l’ortopedico è scattata la prescrizione del reato, ma la famiglia dovrà essere ugualmente risarcita in sede civile per la morte del ragazzo.

 

Errore Medico Sanitario © RIPRODUZIONE RISERVATA

Geotag: Palermo, Sicilia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...